Codice Etico

Codice Etico HtSCS s.r.l.

Ex D.Lgs.231/2001 e s.m.i.

nCIA001 del 08-08-2013

 

CAPO I – NORME GENERALI

 

Adozione

 

HtSCS s.r.l. adotta il presente Codice Etico, o Codice di Comportamento, quale parte

integrante dei Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo previsti dal decreto

legislativo 8 giugno 2001, n. 231.

Il Codice produce effetto dalla data di sua pubblicazione in azienda.

 

Funzione

 

I principi e le regole del Codice Etico rappresentano i valori di riferimento per HtSCS

s.r.l., e devono ispirare ogni comportamento della Società e dei suoi amministratori,

dirigenti, dipendenti, collaboratori, clienti e fornitori.

Ogni comportamento contrario o non coerente con il Codice Etico non appartiene alla

cultura di HtSCS s.r.l. e deve essere evitato, segnalato, richiamato e, all’occorrenza,

sanzionato.

 

Destinatari

 

HtSCS obbliga al rispetto dei principi e delle norme di comportamento contenute nel

Codice Etico tutti i soggetti con i quali intrattiene rapporti di lavoro o di natura

commerciale.

In particolare, il Codice vincola gli amministratori e:

– i dirigenti;

– i dipendenti;

– i collaboratori;

più in generale chiamati “lavoratori”.

Sono inoltre tenuti a sottoscrivere ed accettare il Codice come condizione per intrattenere

nuovi rapporti commerciali con HtSCS:

– i professionisti;

– i fornitori;

– i clienti professionali.

più in generale chiamati “partner commerciali”. Non sono considerati partner commerciali i

consumatori, le pubbliche amministrazioni ed i soggetti che operano in regime di

monopolio legale.

 

 

Valori di riferimento

 

HtSCS s.r.l. impronta la sua condotta ai seguenti principi:

 

1. Legalità.

 

HtSCS promuove e pretende un atteggiamento di attenzione continua

al rispetto delle norme autoritative dei paesi in cui la Società opera, alla loro corretta

conoscenza, diffusione, interpretazione ed applicazione, ed alla leale

collaborazione con le autorità pubbliche. In particolare, si astiene dallo svolgimento

di qualsiasi attività imprenditoriale illecita e impone il medesimo divieto, pena la

risoluzione di ogni rapporto, a tutti i suoi partner commerciali.

 

2. Onestà.

 

Al di là degli obblighi di legge, HtSCS promuove e pretende in generale

un comportamento onesto e di buona fede nel rapporto con i lavoratori, nei rapporti

tra i lavoratori, nei rapporti commerciali in fase pre-contrattuale, in fase contrattuale

ed in ambito extra-contrattuale. Nei confronti dei clienti consumatori1 sono sempre

promosse e pretese l’onestà e la trasparenza.

 

3. Tutela della salute e della sicurezza.

 

HtSCS considera di primaria importanza

e del tutto irrinunciabile la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, promuove e

pretende il rispetto scrupoloso delle relative norme di legge ed impartisce

indicazioni di condotta ispirate all’attenzione e alla prudenza. E’ regolare nel

pagamento degli oneri previdenziali ed assicurativi a favore dei propri lavoratori e

pretende la medesima attenzione dai propri partner commerciali.

 

4. Promozione del capitale umano.

 

HtSCS valorizza il proprio personale

impegnandosi a rendere l’ambiente di lavoro salubre, accogliente e gradevole.

Promuove e pretende il rispetto delle norme a tutela dei lavoratori ed il corretto

utilizzo delle forme contrattuali di legge per le prestazioni di lavoro. Valorizza, per

quanto possibile, le competenze e le propensioni delle risorse umane disponibili. Si

impegna a instaurare, in ambito aziendale, un clima basato sull’impegno, la

collaborazione, la cortesia e la stima reciproca nei rapporti interpersonali.

 

5. Tutela dell’ambiente.

 

 HtSCS si impegna a ridurre costantemente l’impatto

ambientale della propria attività, attraverso il miglioramento organizzativo e l’utilizzo

di nuove tecnologie. Privilegia tra i suoi partner commerciali quelli che condividono

l’impegno a tutelare l’ambiente. Adotta misure idonee per prevenire danni

ambientali e ridurne gli effetti.

 

6. Profitto responsabile.

 

 HtSCS, più in generale, nel perseguire i suoi obiettivi di

profitto, assume una responsabilità nei confronti del territorio in cui opera, e vincola,

per quanto possibile, i suoi interlocutori alla medesima responsabilità ed attenzione.

1 Ai sensi del Codice del Consumo (d.lgs. 06/09/2005, n. 206) è consumatore la persona fisica che agisce per scopi

estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.

 

Comportamenti in violazione

 

Chiunque in qualità di amministratore, lavoratore o partner commerciale di HtSCS

s.r.l. venga a conoscenza di

una violazione del Codice da parte di chi ne è obbligato al rispetto, è tenuto a farne

tempestiva segnalazione alla direzione di HtSCS.

I destinatari di una procedura, di una clausola contrattuale, di una prassi o direttiva o

ordine che siano in evidente contrasto con il Codice Etico sono obbligati a non attenersi

alla procedura, clausola, prassi, direttiva o ordine ricevuti, e segnalare tempestivamente il

fatto alla direzione di HtSCS, senza che ciò comporti alcuna responsabilità a loro

carico.

I destinatari di una procedura, di una clausola contrattuale, di una prassi o direttiva o

ordine che siano in possibile contrasto con il Codice Etico sono tenuti ad attenersi alla

procedura, clausola, prassi, direttiva o ordine impartiti, se obbligatori, e nel contempo

segnalare tempestivamente il fatto alla direzione di HtSCS.

 

Pubblicità

 

Il Codice Etico è reso disponibile in formato cartaceo, in ambiente elettronico aziendale, e

pubblicato nel sito web aziendale, in posizione facilmente accessibile. Chiunque può

chiederne ed ottenerne copia in qualsiasi momento.

HtSCS dà massima diffusione ed evidenza all’esistenza del Codice Etico, attraverso

campagne di marketing e comunicazioni. I partner commerciali di HtSCS sono messi

nelle condizioni di conoscere l’esistenza del documento e la sua completa reperibilità. Le

comunicazioni scritte o elettroniche rivolte ai clienti dalla rete commerciale HtSCS o ai

fornitori da chi provvede agli acquisti evidenziano, in modo sistematico, l’esistenza del

Codice Etico ed il link elettronico al relativo documento.

Tutti i contratti scritti con partner commerciali che siano stipulati dopo l’entrata in vigore del Codice Etico contengono in allegato il testo integrale dello stesso, che il partner sottoscrive per integrale ed incondizionata accettazione. In alternativa, il partner può aderire al Codice Etico dichiarando, all’interno del contratto, di averne visto ed accettato integralmente il contenuto; in ogni caso il contratto deve indicare l’indirizzo web al quale è sempre reperibile il testo integrale del documento.

Laddove un rapporto commerciale non sia regolato da contratto scritto, le norme del Codice etico hanno valenza di Condizioni generali di contratto ai sensi dell’art 1341 Codice Civile.

 

 

CAPO II – RAPPORTI CON CLIENTI E FORNITORI, RAPPORTI CON IL MERCATO

 

 

Principi generali nei rapporti con clienti e fornitori

 

E’ obiettivo di HtSCS intrattenere rapporti commerciali leali, di durata, con reciproco

vantaggio economico e ridotta litigiosità. A tale scopo i contratti, che siano stipulati in

forma orale o scritta, devono avere contenuto chiaro, corrispondere a quanto discusso in

trattativa, ed essere correttamente compresi dalle parti.

 

Pre-qualificazione dei partner commerciali

 

HtSCS seleziona i suoi partner commerciali sulla base dell’adesione ai principi e alle

regole di comportamento del Codice Etico. Laddove gli interlocutori operino in un mercato

concorrenziale, considera l’adesione al Codice Etico presupposto irrinunciabile per

intrattenere rapporti commerciali.

Quando è chiamata ad individuare un partner commerciale che operi per suo conto o che,

comunque, si relazioni con i suoi clienti (sub-vettore, trazionista, agente di trasporto,

agente di vendita, appaltatore della gestione del magazzino, ecc.) è tenuta ad adottare

procedure di selezione che tengano conto:

a) delle eventuali violazioni contrattuali o del Codice Etico riscontrate nell’esecuzione

di precedenti incarichi, e della relativa gravità;

b) dell’esistenza di sentenze di condanna definitiva comminate all’impresa o ai suoi

amministratori per reati contro il patrimonio dello Stato, di corruzione o

concussione, di violazione delle norme sulla salute e sicurezza dei lavoratori, di

associazione per delinquere o simili.

Le procedure di selezione possono prevedere l’affidamento “in prova” di incarichi a basso

rischio e/o l’attribuzione ai partner commerciali di classi di affidabilità (rating interno) sulla

base delle quali vengono affidati incarichi con diverso livello di rischio.

Nei confronti dei partner commerciali che operano per suo conto o che si relazionano con i

suoi clienti, le verifiche finalizzate alla pre-qualificazione sono fatte con maggior rigore e

severità.

 

Fase pre-contrattuale

 

HtSCS s.r.l. gestisce la trattativa pre-contrattuale nel rispetto dei principi di buona

fede, lealtà, trasparenza e riservatezza.

A titolo esemplificativo, sono considerate contrarie a buona fede, lealtà, trasparenza e

riservatezza le seguenti condotte:

_ dare inizio ad una trattativa con finalità diverse da quelle dichiarate o intese

dall’interlocutore;

_ utilizzare informazioni riservate dell’interlocutore acquisite in fase di trattativa per

finalità estranee all’affare;

_ comunicare volontariamente all’interlocutore informazioni false, anche se non

determinanti per la conclusione dell’affare;

_ tacere all’interlocutore l’esistenza di circostanze note che potrebbero determinare il

suo rifiuto di aderire all’affare;

_ indurre l’interlocutore con raggiri a ritenere esistente una circostanza inesistente,

anche se non determinante per la conclusione dell’affare;

_ formulare clausole contrattuali ambigue allo scopo di indurre in errore

l’interlocutore;

_ presentare o lasciare intendere credenziali inesistenti in sede di trattativa, o

dichiarare o comunicare qualifiche non rispondenti al vero.

Le persone fisiche incaricate della trattativa operano nell’esclusivo interesse di HtSCS.

In presenza di un conflitto fra l’interesse personale e l’interesse di HtSCS sono tenute a

comunicarlo tempestivamente al proprio superiore o mandante, il quale potrà revocare il

mandato e sostituire l’incaricato, o dare indicazioni vincolanti. In nessun caso potrà essere

accettato, offerto o richiesto, in sede di trattativa, un beneficio personale non inerente

l’oggetto del contratto. Sono fatti salvi gli usi in ambito commerciale, tenuto conto delle

circostanze (colazione di lavoro, omaggi di modico valore, e simili).

 

Corrispettivi contrattuali

 

Il corrispettivo previsto contrattualmente per beni, servizi e lavori deve essere congruo e

non discostarsi in modo importante dal valore di mercato, tenuto conto delle circostanze.

Sono ammesse donazioni o altri atti di liberalità solamente a favore di associazioni e enti

con esclusiva finalità di beneficienza e/o promozione sociale. Sono consentiti, purché di

modico valore, i doni e gli omaggi secondo gli usi in ambito commerciale.

 

Gestione del contratto o del rapport

 

HtSCS esegue con diligenza le obbligazioni contrattuali. Responsabilizza a sua volta gli

operatori economici che operano per suo conto alla medesima diligenza. Seleziona gli

stessi tenuto conto della qualità del lavoro in precedenza svolto.

Nel caso di esecuzione inesatta delle obbligazioni, provvede attivamente a contenere gli

effetti del danno e a rimborsare quanto dovuto per legge, se necessario attivando i terzi

responsabili e/o le coperture assicurative esistenti.

I pagamenti da e per HtSCS non devono essere fatti, se possibile, in contanti. Devono

in ogni caso essere sempre tracciabili e documentabili con ricevuta, estratto conto

bancario, quietanza o simili.

HtSCS gestisce i rapporti contrattuali di qualsiasi natura secondo lealtà e buona fede. Si

impegna per la prevenzione delle controversie e per la risoluzione bonaria di ogni

contestazione insorta. Tutela i propri diritti tenuto conto dell’interesse generale e del

rischio connesso ad un’eccessiva litigiosità.

 

Gestione delle consulenze professionali

 

HtSCS fa ricorso all’assistenza di professionisti intellettuali e consulenti solamente nel

caso in cui non disponga di adeguate risorse interne per divieto di legge o per motivi

organizzativi o di competenza. Predetermina contrattualmente il contenuto dell’incarico e,

ove possibile, il relativo corrispettivo o i criteri in base ai quali dovrà essere calcolato.

Valuta sempre la congruità del corrispettivo richiesto con la qualità della prestazione.

I professionisti e consulenti incaricati da HtSCS operano con la massima trasparenza

nei confronti della Società. Programmano l’attività con i referenti interni e relazionano

tempestivamente e/o periodicamenrnte sull’andamento.

 

Responsabilità verso il mercato

 

HtSCS riconosce il ruolo del libero mercato come terreno di competizione e confronto

fra operatori economici che ne rispettano e condividono le regole. Nel perseguimento

dell’interesse imprenditoriale, si astiene da condotte sleali nei confronti dei concorrenti; si

astiene allo stesso modo da iniziative illegittime contrarie al libero mercato (quali cartelli,

trusts, o simili). Non intrattiene rapporti commerciali con soggetti che abbiano subito

condanne per gravi o reiterate condotte di concorrenza sleale, in quanto note.

Sono considerate condotte sleali, a titolo esemplificativo, le seguenti iniziative:

_ sottrazione ad un concorrente di un numero rilevante di dirigenti e/o dipendenti in

un arco di tempo relativamente breve (distrazione di presonale);

_ utilizzo di marchi o segni o slogans appartenenti ad altri operatori di mercato o che

possano generare confusione nei destinatari, a svantaggio di un concorrente;

_ utilizzo illegittimo di marchi o brevetti appartenenti ad un concorrente;

_ diffusione o comunicazione di notizie false atte a screditare un concorrente.

HtSCS riconosce l’importanza della tutela della proprietà intellettuale come fondamento

dello sviluppo dell’impresa. Si impegna ad astenersi da qualsiasi condotta lesiva o di

abuso di opere, brevetti, marchi di cui non ha disponibilità, in quanto tutelati dalla legge.

Promuove le proprie operre, brevetti e marchi tutelandoli in modo appropriato e

difendendoli dagli eventuali abusi di terzi. Pretende dai propri partner commerciali un uso

attento e rispettoso del marchio HtSCS, se autorizzato.

 

 

CAPO III – RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E LE AUTORITA’

GIUDIZIARIE E DI CONTROLLO PUBBLICHE

 

 

Rapporti commerciali con la pubblica amministrazione

 

Nell’intrattenere rapporti commerciali con la pubblica amministrazione nazionale o

straniera (in occasione di appalti di servizi o simili), HtSCS si attiene con particolare

scrupolo e attenzione a quanto previsto dal precedente Capo II relativo ai rapporti con

clienti, fornitori e professionisti. Agisce in ogni caso nel massimo rispetto delle procedure

di legge previste per l’affidamento e la gestione degli incarichi.

Nell’intrattenere rapporti commerciali o di consulenza professionale a titolo personale con

soggetti che sono pubblici ufficiali o incaricati di pubblico servizio dipendenti di una

pubblica amministrazione, nazionale o straniera, HtSCS, quando sia cliente, si attiene

con il massimo scrupolo alle seguenti regole:

a) il ricorso a questo tipo di soggetti è fatto solo in presenza di comprovate capacità

professionali non diversamente reperibili sul mercato, e va motivato;

b) il contratto è stipulato in forma scritta, ha oggetto definito, durata predeterminata, ed

il corrispettivo è individuato o determinabile secondo criteri precisi e definiti;

c) il contratto contiene una clausola di risoluzione, senza alcun onere a carico di

HtSCS, nel caso di opposizione da parte dell’amministrazione di appartenenza;

d) il contratto è stipulato almeno 30 giorni prima dell’inizio della prestazione;

e) almeno 20 giorni prima dell’inizio della prestazione HtSCS provvede a

comunicare all’amministrazione di appartenenza l’esistenza del contratto, l’oggetto,

la durata e il corrispettivo;

f) il corrispettivo è stabilito sulla base di tabelle professionali di riferimento oppure,

dove non esistenti o disponibili, in misura non superiore al valore di mercato della

prestazione;

g) è effettuato un controllo scrupoloso sulla qualità effettiva della prestazione fatta e

sulla sua rispondenza a quanto previsto in contratto.

Quando è HtSCS a procurare beni o servizi o altre prestazioni a pubblici ufficiali o

incaricati di pubblico servizio dipendenti di una pubblica amministrazione, nazionale o

straniera, non sono richieste le precauzioni contrattuali sopra elencate, ma è necessario

prestare particolare attenzione alla congruità del corrispettivo che non può essere

sensibilmente inferiore al prezzo di listino o al prezzo medio praticato a quella specifica

tipologia di cliente. E’ fatta salva la buona fede dell’operatore commerciale che ignora la

qualifica del cliente.

 

Rapporti amministrativi con la pubblica amministrazione e con le autorità pubbliche

di controllo

 

HtSCS intrattiene con la pubblica amministrazione e con le autorità pubbliche di

controllo rapporti improntati alla correttezza e alla trasparenza. Verifica puntualmente la

correttezza e veridicità delle dichiarazioni rese e dei documenti presentati.

E’ vietata qualsiasi offerta di denaro o altra utilità a pubblici ufficiali, incaricati di pubblico

servizio o funzionari di una pubblica amministrazione da parte di amministratori, dirigenti,

dipendenti, collaboratori di HtSCS o di chi agisce, anche senza rappresentanza, su

mandato di HtSCS quando operino in ambito lavorativo o comunque nell’interesse di

HtSCS.

Qualunque richiesta o pretesa di denaro o altra utilità da parte di pubblici ufficiali, incaricati

di pubblico servizio o funzionari di una pubblica amministrazione fatta ad amministratori,

dirigenti, dipendenti o collaboratori di HtSCS o a chi agisce, anche senza

rappresentanza, su mandato di HtSCS, va tempestivamente segnalata alla direzione di

HtSCS per gli opportuni provvedimenti.

 

Rapporti con l’autorità giudiziaria

 

Nei rapporti con le autorità giudiziarie (inclusa la magistratura inquirente e gli organi di

polizia giudiziaria) trovano applicazione tutti gli obblighi di comportamento previsti nei

confronti della pubblica amministrazione.

E’ inoltre vietato:

a) indurre o obbligare chiunque a prestare, nell’interesse di HtSCS, false

dichiarazioni all’autorità giudiziaria o a tacere informazioni note;

b) stipulare contratti professionali, o di consulenza o altri contratti commerciali dove un

magistrato o funzionario di un’autorità giudiziaria sia fornitore o prestatore di

servizio.

Ogni amministratore, dirigente, dipendente o collaboratore di HtSCS che sia chiamato a

prestare dichiarazioni in un procedimento penale (come testimone o come persona

informata dei fatti), se le dichiarazioni riguardano la Società o comunque fatti o eventi

verificatisi in orario di lavoro, è obbligato a darne comunicazione all’Organismo di

Vigilanza perché questi possa verificare l’assenza di condizionamenti.

Sono equiparate alle autorità giudiziarie le autorità amministrative indipendenti (authority)

al cui controllo HtSCS è sottoposta, come ad esempio l’Autorità Garante della

Concorrenza e del Mercato (antitrust), l’Autorità Garante per la Protezione dei Dati

Personali (garante privacy), ecc.

 

 

CAPO IV – RAPPORTI CON I LAVORATORI

 

 

HtSCS riconosce alle risorse umane a sua disposizione il ruolo di primo capitale

aziendale e principale fonte di reddito. Considera la corretta ed attenta gestione del

personale un’attività di primaria importanza in quanto principale fattore del successo

aziendale.

HtSCS si impegna a rispettare scrupolosamente gli obblighi di legge nei confronti dei

lavoratori, sia che riguardino la tutela della loro sicurezze e salute, che il trattamento

retributivo e contributivo, che infine l’esercizio dei diritti sindacali, la non discriminazione e

la tutela della dignità personale.

Oltre agli obblighi di legge, HtSCS si impegna a valorizzare i lavoratori nella loro sfera

professionale e personale. Premia il merito e promuove la competenza. Favorisce, quando

possibile ed attinente la sfera lavorativa, il miglioramento delle conoscenze e delle

competenze attraverso percorsi formativi mirati. Promuove, anche attraverso iniziative

culturali, ludiche o ricreative in ambito lavorativo e extra-lavorativo, la creazione di un

clima di cortesia, collaborazione e stima tra i lavoratori, e lo sviluppo delle persone nella

loro integrità.

Nel contempo, HtSCS richiede ai suoi lavoratori impegno, competenza, professionalità,

cortesia e puntualità. Chiede inoltre, in ossequio all’obbligo di fedeltà a cui sono tenuti:

a) l’adesione ai principi di riferimento della Società, contenuti in questo Codice, e alle

relative regole di condotta;

b) il rispetto delle gerarchie aziendali, di tutte le procedure, regole e prassi, anche non

scritte, in quanto obbligatorie, e delle istruzioni ricevute dai propri superiori;

c) la correttezza e buona fede, l’educazione e il rispetto nei rapporti interpersonali con

i colleghi, i clienti e i fornitori.

Ai lavoratori è in particolare vietato accettare o pretendere compensi o altri benefici in

relazione all’esecuzione delle attività lavorative svolte, fatta eccezione per gli omaggi di

modico valore che siano di prassi in ambito commerciale.

Il personale di nuova assunzione è obbligato, quale condizione per l’assunzione stessa, a

comprendere, accettare e sottoscrivere il presente Codice Etico.

 

 

CAPO V – RAPPORTI CON LA SOCIETA’ CIVILE

 

 

HtSCS promuove una società civile libera e democratica, basata sul rispetto della

persona umana e della famiglia, dell’ambiente sociale e naturale. Condanna con fermezza

ogni forma di schiavitù, discriminazione e di esercizio abusivo della violenza o della

minaccia.

Nel relazionarsi con il mercato, HtSCS rifiuta di operare con partner commerciali che

siano responsabili di condotte di schiavitù, tratta di persone, introduzione di immigrati

irregolari, utilizzo di lavoro irregolare, utilizzo di lavoro minorile o che partecipino, anche

indirettamente, ad iniziative terroristiche o di eversione dell’ordine democratico. Rifiuta

inoltre di operare con partner commerciali coinvolti in associazione per delinquere (in

special modo di tipo mafioso) o che si siano resi responsabili di gravi comportamenti di

corruzione verso funzionari pubblici. Rifiuta infine di operare con partner commerciali che

si siano resi responsabili di gravi fenomeni di inquinamento dell’aria, del suolo, delle

acque, di disastri ambientali o simili.

Quando si trovi ad operare in paesi non democratici, o comunque dove non siano garantiti

gli standard europei di tutela della libertà e della dignità della persona umana, HtSCS

comunque rifiuta di operare con partner commerciali che facciano uso di schiavi, di lavoro

minorile (come definito dalle Convenzioni ONU sull’argomento) o che partecipino, anche

indirettamente, ad iniziative di tipo terroristico.

HtSCS si pone l’obiettivo di predisporre dei meccanismi di selezione delle offerte

commerciali che tengano conto, nella complessiva valutazione, anche delle garanzie di

rispetto della legalità, di rispetto della dignità umana e di tutela dell’ambiente da parte del

partner da selezionare.

 

 

CAPO VI – OBBLIGHI DEI PARTNER COMMERCIALI

 

 

I partner commerciali di HtSCS condividono e si impegnano a rispettare i valori indicati

al CAPO I – NORME GENERALI del presente Codice Etico.

Nei rapporti con HtSCS e con il mercato, i partner commerciali di HtSCS

condividono, fanno proprie e si impegnano a rispettare, le norme di comportamento

indicate al CAPO II – RAPPORTI CON CLIENTI E FORNITORI, RAPPORTI CON IL

MERCATO, alle sezioni Fase pre-contrattuale, Gestione del contratto o del rapporto,

Gestione delle consulenze professionali e Responsabilità verso il mercato.

Nell’esercizio delle loro attività imprenditoriali, i partner commerciali di HtSCS si

attengono ai divieti indicati al precedente CAPO V – RAPPORTI CON LA SOCIETA’

CIVILE per quanto riguarda la tutela della dignità umana, il rispetto dell’ambiente, e il

rispetto della legalità e del mercato.

Gli obblighi di cui al presente CAPO non sono negoziabili né in alcun modo derogabili, e

costituiscono la condizione minima perché un soggetto economico intrattenga relazioni

commerciali con HtSCS. Qualora un partner commerciale HtSCS, pur rispettando gli

obblighi di cui al presente CAPO, si avvalga, anche indirettamente, di partner commerciali

che non rispettano gli stessi, ne risponde ugualmente e direttamente nei confronti di

HtSCS.

Sono considerate violazioni gravi degli obblighi di cui al presente CAPO (l’elenco è

esemplificativo):

1. l’esercizio di attività imprenditoriali illecite;

2. l’associazione per delinquere (soprattutto di tipo mafioso)

3. l’adozione di condotte di concorrenza sleale verso HtSCS;

4. la schiavitù, l’utilizzo di lavoro minorile, la partecipazione anche indiretta ad

iniziative tipo terroristico.

 

 

CAPO VII – SANZIONI

 

 

Le violazioni degli obblighi derivanti dal presente Codice Etico comportano l’applicazione

di sanzioni. Le sanzioni vanno applicate tenuto conto della gravità delle violazioni, in

considerazione delle circostanze, e della loro eventuale reiterazione.

I lavoratori, in quanto prestatori di lavoro subordinato o parasubordinato, sono tenuti a

rispettare le norme del presente Codice Etico in qualità di disposizioni per l’esecuzione e

per la disciplina del lavoro (art. 2104 Codice Civile). Nel caso di violazione, sono

assoggettati alle sanzioni disciplinari previste dal contratto di lavoro (collettivo e/o

individuale).

La violazione delle disposizioni di cui al presente Codice Etico da parte degli

amministratori della Società costituisce, se grave e/o reiterata, motivo di revoca per giusta

causa della nomina. L’Organismo di Vigilanza ha comunque l’obbligo di riferire al Consiglio

di Amministrazione qualsiasi violazione del Codice Etico da parte di uno o più

amministratori, di cui sia a conoscenza.

La violazione da parte di un partner commerciale di HtSCS delle disposizioni di cui al

presente Codice Etico ad esso applicabili comporta, se il partner ha aderito

contrattualmente al Codice stesso:

1. per le violazioni lievi, il richiamo verbale o scritto;

2. per le violazioni di media gravità, la diffida scritta ad interrompere la violazione e

porvi rimedio, pena la risoluzione in danno del contratto;

3. per le violazioni gravi, l’immediata risoluzione del contratto, con addebito di tutti i

danni ed eventuali penali.

La violazione da parte di un partner commerciale di HtSCS delle disposizioni di cui al

presente Codice Etico ad esso applicabili comporta, se il rapporto con il partner non è

regolato da contratto, o se non c’è stata, per qualsiasi ragione, adesione al presente

Codice Etico:

1. per le violazioni di media gravità, l’invito ad interrompere la violazione, porvi

rimedio, ed aderire formalmente al Codice Etico;

2. per le violazioni gravi, quando consentito dalla legge, la risoluzione in danno del

contratto o, in caso di impossibilità, la massima riduzione del rapporto commerciale

e, in ogni caso, il rifiuto di rinnovo del rapporto alla sua scadenza naturale.